A un click da X

Fisica di Altri Universi

Capita che i cuori si liberino dai loro legami, si stacchino dai corpi e inizino a correre avanti, lasciando indietro ogni parte materiale. Finisce così che si ritrovano in un mondo senza geometrie e dove la fisica dei fenomeni non è stata ancora scritta. La luce avanza lentissima, il suono si propaga a velocità formidabile e, alla voce gravità[s.f.], il dizionario riporta il disegno di sette piccoli fiori gialli.

E così, che in questo universo che si distende tra mare, fiamme e strade polverose di un rovente pomeriggio estivo, si costruiscono storie che non hanno inizio, svolgimento o fine. Sono la successione casuale di frammenti di luce, brandelli di parole, pagine strappate e messaggi cancellati da WhatsApp. I giorni si susseguono senza notti, mentre le nubi si muovono con un rombo sotterraneo che si apre nel profondo dell’anima.

E i cuori, in questa terra senza legge, si librano lungo la trama sottile delle p-brane e danzano in sincrono sulle note dell’entanglement, mentre i corpi, ancora prigionieri della meccanica razionale, arrancano e sudano sotto gli effetti degli attriti, il giogo feroce del principio di conservazione dell’energia e il basto severo concertato tra massa e curvatura dello spazio.

Su tutti questi mondi, domina silenzioso il Tempo che, a seconda dei casi, si accorcia e si allunga così come bisogna, per insinuarsi ovunque, osservare, controllare, scandire e determinare l’inizio e la fine di ogni cosa, come è sempre stato e sempre e comunque sarà. E quindi, quando arriva l’istante giusto, né un attimo prima, né un attimo dopo, quando la lancetta si posa in quella regione infinitesima di spazio che segna la soglia della fine dell’inizio e dell’inizio della fine, accade che finalmente i corpi raggiungono i cuori e la fisica degli altri universi arrivi all’ultima pagina del testo. Le luci si spengono, scende il silenzio, cala il vento, i mari smettono di agitarsi e su tutto si poggia una notte profonda della cui durata nessuno può essere mai certo.

Nota sulla proprietà intellettuale

Ogni diritto sui contenuti (a titolo esemplificativo, documenti, segni distintivi, immagini, files, architettura del sito) è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione anche parziale, in qualsiasi forma, ad esempio, ma non esclusivamente, del testo, sia in forma testuale che come immagine e delle immagini, se non esplicitamente autorizzata, sarà perseguita a termini di legge nei confronti di soggetti singoli e/o realtà aziendali.Devi specificare un indirizzo di email valido per aggiungere un commento

11 commenti su “Fisica di Altri Universi”

I commenti sono chiusi.